Antonio Tabucchi: se di tutto resta un poco

Il primo film dedicato allo scrittore Antonio Tabucchi, alla sua vita divisa tra Italia e Portogallo e alle sue opere

Le parole e i ricordi di chi lo ha conosciuto ci accompagnano in un viaggio vero e proprio, attraverso i luoghi che lo ospitarono e lo accolsero. Da Siena a Vecchiano, suo paese natale, da Genova a Bologna, da Firenze a Roma, da Pisa a Piadena, a Reggio Emilia, sin fuori dai confini nazionali, da Lisbona, città che ospita le sue spoglie, a Parigi, dove si è conservato il Fondo Tabucchi, presso la Biblioteca Nazionale di Francia.
Alle interviste con i compagni di una vita (la moglie Maria Jose e il figlio Michele) si affiancano quelle con gli amici e i colleghi: tra gli altri, gli scrittori Paolo Di Paolo e Maurizio Bettini, il critico letterario Paolo Mauri, l’attore Massimo Popolizio.
A partire da Rua da Saudade 22 e dai racconti di chi lo ha conosciuto, prende vita così un percorso in grado di attraversare il tempo, i luoghi, la letteratura e i sogni.
Di Diego Perucci, Samuele Mancini e Matteo Garzi Italia, 2018. 55’

FOTOGALLERY