“Sogni di Grande Nord – Racconto di Viaggio” il primo podcast di Paolo Cognetti

Feltrinelli Audiopodcast firma “Sogni di Grande Nord – Racconto di Viaggio”, il racconto in prima persona dello scrittore Paolo Cognetti, vincitore del Premio Strega 2017 con oltre 1.000.000 di copie vendute in oltre 39 paesi (450.000 solo in Italia), sul viaggio intrapreso seguendo le orme di Ernest Hemingway, Raymond Carver, H.D. Thoreau, Jack London, Alice Munro e altri maestri della letteratura americana. Dalle italianissime Alpi fino ad arrivare all’Alaska, lo scrittore si muove alla ricerca del Grande Nord, luogo utopico per eccellenza, estremo simbolo di libertà e purezza, tanto caro a Cognetti. Insieme a lui nel viaggio, le parole e i versi degli scrittori americani, e il suo fedele compagno di tante avventure, l’amico pittore e illustratore Nicola Magrin.

Nel podcast, uomo e natura si intrecciano in un racconto d’autore, dando vita a dei veri  e propri viaggi nel viaggio. Tutto inizia quando Paolo Cognetti e Nicola Magrin con un aereo da Milano raggiungono Vancouver e da lì, con un camper, l’Alaska. Un percorso che fa da cornice e ne racchiude in sé diversi altri, in primis quello personale, durato oltre 20 anni, compiuto da Paolo Cognetti per arrivare alle radici del suo essere scrittore, che si conclude davanti al Magic Bus in cui Chris McCandless andò a vivere e trovò la morte, come raccontato nel libro e nell’omonimo film Into the wild.

I luoghi visitati richiamano alla memoria vicende biografiche, aneddoti, citazioni e suggestioni letterarie, storie e incontri inediti. In 7 puntate da 60 minuti le voci di Paolo Cognetti, Nicola Magrin, Giuseppe Russo (co-narratore) e Ludovica De Caro (voce letteraria) ci accompagnano alla scoperta di Raymond Carver, dei suoi luoghi e delle sue parole; nel Klondike di Jack London; sui laghi pescosi di trote di Ernest Hemingway e dentro la natura selvaggia di Thoreau.

Io e Nicola [Magrin] abbiamo fatto più di 4.000 chilometri in camper, da Seattle ai piedi del monte Denali in Alaska passando per i territori canadesi della British Columbia e dello Yukon. Due amici, un lungo viaggio sulle tracce dei Maestri della letteratura americana, un abitacolo, i boschi che scorrono fuori dal finestrino. Questo podcast si potrebbe riassumere così. Credo sia come essere lì con noi mentre andiamo verso il Grande Nord”, spiega Paolo Cognetti.

Il viaggio di Paolo Cognetti alla volta del Grande Nord è raccontato inoltre nel film documentario Paolo Cognetti. Sogni di Grande Nord, in uscita nelle sale italiane alla riapertura della stagione cinematografica (la data ufficiale sarà comunicata su www.nexodigital.it), scritto da Paolo Cognetti, Dario Acocella, Francesco Favale, diretto da Dario Acocella e prodotto da Samarcanda Film con Feltrinelli Real Cinema e Rai Cinema, con il sostegno della Film Commission valle d’Aosta. Il film sarà distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con i media partner Radio Deejay e MYmovies.it. Prima di arrivare nelle sale italiane, il documentario sarà ospite d’eccezione nella selezione in Concorso del Trento Film Festival, la più importante rassegna internazionale di cinema e culture di montagna giunta quest’anno alla 69a edizione, che ne proporrà l’anteprima italiana.

“Sogni di Grande Nord – Racconti di viaggio” è un podcast Audible Original di Paolo Cognetti. È prodotto da Feltrinelli Audiopodcast in esclusiva per Audible.it. Il podcast è disponibile dal 22 aprile 2021 solo su Audible.it. 

Le puntate del podcast:

  1. La Partenza
  2. L’Approdo
  3. Scegliere
  4. La Sopravvivenza
  5. L’ultimo avamposto
  6. In cima al mondo
  7. Best Of – Speciale: L’Albero Genealogico

 

Credits

Un podcast scritto e curato da Paolo Cognetti e Stefano Obino.

Narrato da Paolo Cognetti con Nicola Magrin e Giuseppe Russo

Letture di Ludovica De Caro

Story editor: Stefano Obino

Musiche Originali: Fabrizio Bondi

Executive Producer: Riccardo Chiattelli

Producer: Federica Masin

Music Editing e Sound Design: Leopoldo di Lenge

Direzione creativa: Feltrinelli Audiopodcast

 

Paolo Cognetti

Nato a Milano nel 1978. Ha esordito con la raccolta di racconti Manuale per ragazze di successo (minimum fax, 2004), a cui è seguita Una cosa piccola che sta per esplodere (minimum fax, 2007), Selezione Premio Fucini, Premio Settembrini e Premio Chiara. Ha scritto New York è una finestra senza tende Contromano/Laterza, 2010) e Il ragazzo selvatico (Terre di Mezzo, 2013), tradotto in venti Paesi, ripubblicato in Italia in autunno 2017 in un’edizione illustrata da Alessandro Sanna. Nel 2014 ha pubblicato Il nuotatore, illustrato da Mara Cerri, per l’editore orecchio acerbo, Tutte le mie preghiere guardano verso ovest (Edt) e A pesca nelle pozze più profonde, meditazioni sull’arte di scrivere racconti (minimum fax). Ha scritto Sofia si veste sempre di nero (minimum fax, 2012), tradotto in vari Paesi. Ha curato l’antologia di racconti New York Stories, uscita per Einaudi a novembre 2015. Il suo romanzo Le otto montagne è uscito in libreria a novembre 2016 per Einaudi ed è in corso di traduzione in quaranta Paesi; ha vinto, tra i numerosi premi, il Premio Strega 2017, il Premio Strega Giovani 2017 e il Prix Médicis étranger. Il suo ultimo libro è Senza mai arrivare in cima (Einaudi, novembre 2018).

Nicola Magrin

Nato a Milano nel 1978. Ha illustrato le copertine dell’opera di Primo Levi (Einaudi), Le otto montagne di Paolo Cognetti (Einaudi), Il silenzio di Erling Kagge (Einaudi), Alpi ribelli di Enrico Camanni (Editori Laterza), Le antiche vie di Robert Macfarlane (Einaudi), e l’opera di Tiziano Terzani (Tea). Il suo primo libro illustrato, con il testo di Folco Terzani, si intitola Il Cane, il lupo e il Dio (Longanesi 2017). Per i grandi classici ha illustrato il libro di Jack London, Il richiamo della foresta, nella traduzione di Gianni Celati (Nuages). Nel 2019 illustra il libro di Federico Rampini, L’oceano di mezzo (Editori Laterza) e la favola scritta da Ester Armanino, Una balena va in montagna (Salani Editore).